Formlabs Form 1: recensione

La stampante 3D Formlabs Form 1+ è elegante nella sua semplicità, e più in grado di produrre modelli accurati con complessità dettagliate rispetto a qualsiasi altra stampante 3D.

A differenza delle più popolari stampanti desktop 3D FFF fondono e stratificano oggetti attrverso l’estrusione di filamento, il Formlabs Form 1+impiega stereolitografia (SLA).

Continua a leggere

Flashforge Creator Pro: recensione

Su quale stampante 3D puntare per allargare il nostro parco macchine a tecnologia FDM (Fused Deposition Modeling)? Non ci abbiamo messo molto a decidere, la scelta è ricaduta su un prodotto di assoluta affidabilità: la FlashForge Creator Pro. O meglio, la nostra seconda FlashForge Creator Pro.

Continua a leggere

LulzBot TAZ 6: recensione

Le stampanti con prezzo sopra i  2,000 dollari sono normalmente  di qualità e  affidabili , se siete disposti a spendere molti soldi, siete sicuri di ottenere una stampante 3D adatta ad una vasta gamma di progetti fattibili con una vasta gamma di materiali.

Continua a leggere

Wasp Delta Turbo 3D: recensione

WASP gruppo italiano, ha in programma di stampare case in 3D nei paesi del terzo mondo utilizzando terreni nativi come materiale di stampa, e di finanziare tale iniziativa.

LA casa offre una delle stampanti piu’ performanti al mondo come velocità di esecuzione: 1.000 millimetri al secondo .

Continua a leggere

Elettronica Digitale per principianti

Chi vuole avvicinarsi al meraviglioso mondo dell’elettronica digitale e iniziare a “smanettare” con questi circuiti, se non ha le nozioni di base non riuscirà a capire come procedere. Per questo può tornare utile qualche semplice esercizio fatto in casa con pochi componenti e molta passione, per capire come funzionano e come si comportano in base ai segnali ricevuti.

Continua a leggere

Come costruire una casa con una stampante 3D in sole 24 ore

L’Apis Cor ha realizzato il primo modulo abitativo in Russia al costo di 10.134 dollari, finiture interne comprese.
Ha un tetto, una porta, delle finestre, una cucina, un bagno e uno spazio per dormire: è una casa di 38 mq, la prima ad essere costruita in loco da una stampante 3D mobile, in 24 ore, come un unico blocco. Il primo modulo abitativo ha visto la luce nella cittadina di Stupino, in Russia, durante la stagione invernale, con le temperature più fredde dell’anno, per aumentare il grado di complessità dell’operazione.

Continua a leggere

I test per capire se la stampante 3D funziona bene

È possibile misurare con un test le prestazioni di una stampante 3D? Certamente.
Il modo più semplice è stampare un cubo con il lato da 20 mm e poi misurare le sue dimensioni con un calibro.
Per verificare che non ci siano deformazioni lungo gli assi si può stampare un cilindro per poi controllare la perfetta circolarità.

Continua a leggere

Tutti i tipi di stampa 3D

La stampa 3D nasce nel 1986, con la pubblicazione del brevetto di Chuck Hull, che inventa la stereolito-grafia.
Dal 1986 la stampa 3D si è evoluta e differenziata, con l’introduzione di nuove tecniche di stampa e di innumerevoli materiali con diverse caratteristiche meccaniche, stampabili sia da soli che in combinazione, permettendo la diffusione di questa tecnica di produzione in molti ambiti, che spaziano dall’industria all’ambito medico e domestico.

Continua a leggere

Come stampare in 3D nello spazio!

Stampare in 3d nello spazio è sempre più una realtà. Lo ha dimostrato l’astronauta Scott Kelly che ha attivato Portable on Board Printer 3D la stampante tridimensionale progettata e realizzata in Italia che ha l’obiettivo di creare pezzi di ricambio e strumenti di lavoro direttamente in orbita.

Continua a leggere

Fiat Chrysler e la stampa 3D per la nuova Alfa Giulia

La tecnologia della stampa 3D sta rivoluzionando il metodo di progettazione e realizzazione anche nell’automotive.

FCA (Fiat Chrysler Automobiles) spiega al World Expo di Milano come l’additive manifacturing – la tecnica che permette di creare prototipi tramite la stampa 3D – abbia contribuito a rivoluzionare il settore dell’automotive, e per farlo sceglie una particolare location: il Cluster del Cacao e Cioccolato. Con la nuova tecnologia 3D più cura per l’ambiente e tempi rapidi per i pezzi di ricambio.

Continua a leggere